IMU - Imposta Municipale Propria

L' I.M.U. è un'imposta di natura patrimoniale  disciplinata dalla Legge 27 dicembre 2019 n.160 (art.1 commi da 738 a 783).

Il presupposto dell’imposta è il possesso di immobili (fabbricati, terreni e aree edificabili). Il possesso dell’abitazione principale o assimilata, non costituisce presupposto dell’imposta, salvo che si tratti di un’unità abitativa classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 o A/9. Per abitazione principale si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e i componenti del suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l’abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile. Per pertinenze dell’abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo.

 

I.M.U. 2022

Le aliquote sono state confermate per il 2022.

 Le  novità rispetto allo scorso anno sono le seguenti:

  • MODIFICA RIDUZIONE IMU ESTERO (art. 1, comma 743, della Legge 234/2021- legge di bilancio 2022). Limitatamente all'anno 2022 è ridotta al 37,5 per cento l'IMU relativa ad una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o data in comodato d'uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall'Italia. Ciò significa che mentre nel 2021 per tali soggetti la riduzione d’imposta era pari al 50%, nel 2022 essa sale al 62,5%.
  • ESENZIONE IMU "BENI MERCE” (art. 1, comma 751, della L. 160/20219 - legge di Bilancio 2020) . A decorrere dal 1° gennaio 2022 sono esenti dall’IMU i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice  alla vendita, finché permanga tale destinazione e non siano locati. Resta obbligatoria la presentazione della dichiarazione IMU a pena di decadenza.
  • ABITAZIONE PRINCIPALE (art. 5-decies del DL. 146/2021, conv. nella L. 215/2021). La norma dispone che nel caso in cui i membri del nucleo familiare abbiano stabilito la residenza in immobili diversi - siti nello stesso comune oppure in comuni diversi - l’agevolazione prevista per l’abitazione principale spetti per un solo immobile, scelto dai componenti del nucleo familiare. La scelta dovrà essere comunicata per mezzo della presentazione della Dichiarazione IMU al Comune di ubicazione dell’immobile da considerare abitazione principale. In risposta a specifico quesito di Telefisco 2022 è stato precisato che in capo al soggetto passivo grava l’obbligo di presentazione della dichiarazione Imu. Per la compilazione del modello dichiarativo il contribuente deve barrare il campo 15 relativo alla “Esenzione” e riportare nello spazio dedicato alle “Annotazioni” la seguente frase: «Abitazione principale scelta dal nucleo familiare ex articolo 1, comma 741, lettera b), della legge n. 160 del 2019». La dichiarazione per l’anno fiscale 2022 dovrà essere presentata entro il 30/06/2023.
  • ESENZIONE IMMOBILI CAT. D3 (art. 78, comma 1, lett. d), e comma 3 del D.L. 104/2020). Per il 2022, così come per il saldo 2020 e per l’anno 2021, resta confermata l’esenzione dal versamento IMU per gli immobili destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli (ossia gli immobili rientranti nella categoria catastale D/3), a condizione che i relativi proprietari siano anche i gestori delle attività ivi esercitate.

Il versamento dell’imposta è suddiviso in due rate. Resta in ogni caso nella facoltà del contribuente provvedere al versamento dell’imposta complessivamente dovuta in un’unica soluzione annuale, da corrispondere entro la prima scadenza.

SCADENZE DI VERSAMENTO

Acconto: 16 giugno 2022

Saldo: 16 dicembre 2022

Il Regolamento, le aliquote e le detrazioni dell’IMU sono stati definiti dal Consiglio Comunale con le deliberazioni n. 35 e 36 del 30/06/2020.

Il pagamento dell’imposta è in autoliquidazione, tuttavia l’ufficio tributi è a disposizione per informazioni e assistenza al contribuente. A causa dell'emergenza COVID-19 attualmente non è consentito il libero accesso delle persone e il rapporto con l’ufficio è mantenuto esclusivamente attraverso l'utilizzo dei canali telematici e dei contatti telefonici  ☎0432 939534-6.

Per eventuali informazioni è possibile inviare una e-mail a: tributi@comune.sangiovannialnatisone.ud.it

 

TABELLA ALIQUOTE 2022

N.

DESCRIZIONE

 ALIQUOTA 

DETRAZIONE

1

Abitazione principale (categorie A2, A3, A4, A5, A6, A7) e relative pertinenze (C/2, C/6, e C/7) nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna categoria

     esente

        

2

Abitazione principale (categorie A1, A8, A9) e relative pertinenze (C/2, C/6, e C/7) nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna categoria

      5,75 ‰

    € 200,00

3

Altri fabbricati diversi dall'abitazione principale

      7,60 ‰

 

4

Aree fabbricabili

      7,60 ‰

 

5

Terreni agricoli

      7,60 ‰

 

6

Unità immobiliare ad uso abitativo posseduta da cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE)

      7,60 ‰

 

7

Fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'articolo 9, comma 3-bis, del decreto-legge 30 dicembre 1993, n.557

       zero

 

8

Fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintantoché permane tale destinazione e non siano locati (c.d "beni-merce")

       zero