Procedimenti AREA DEMOGRAFICA

Titolare posizione organizzativa: Braida dott.ssa Elena

Matrimonio

   

Normativa di riferimento

D.P.R.  n. 396 del 3.11.2000;

Legge 31 maggio 1995, n. 218 

Descrizione

Il matrimonio sancisce l'unione tra due persone e la nascita di una nuova famiglia, determinando, nel contempo, diritti e doveri che regolano le relazioni all'interno del nucleo familiare. Il nostro ordinamento riconosce quattro tipologie di matrimoni: civile, religioso, concordatario, religioso con effetti civili. Ad esclusione di quella religiosa, ciascuna di esse produce effetti anche sul piano dell'ordinamento giuridico civile. L'istituto del matrimonio definisce infatti precise disposizioni in ambito successorio e previdenziale, nonchè gli obblighi di legge che marito e moglie assumono reciprocamente e nei confronti dei figli. I principali effetti giuridici del matrimonio riguardano i diritti e i doveri che i coniugi assumono l'uno nei confronti dell'altro e di entrambi verso la famiglia.

Il principio di eguaglianza nella famiglia:il marito e la moglie hanno gli stessi diritti e assumono gli stessi doveri.

L'obbligo di coabitazione e di contribuzione:i coniugi sono tenuti a coabitare; essi infatti devono, tenuto conto principalmente dei bisogni della famiglia, individuare insieme il luogo di residenza familiare. Essi sono inoltre obbligati a contribuire ai bisogni della famiglia, in proporzione alle loro capacità, e quindi, sia mediante il lavoro professionale, sia mediante l'attività personale, anche di natura casalinga.

L'obbligo reciproco di fedeltà: gli sposi sono tenuti al reciproco rispetto della fedeltà, intesa nella sua accezione più ampia. 

L'obbligo di assistenza morale, materiale e di collaborazione: i coniugi sono tenuti a prestarsi reciproca assistenza morale e materiale. Il dovere di assistenza morale consiste nell'impegno reciproco di comprendersi, sostenersi e rispettarsi sia sotto il profilo sentimentale che morale. Il dovere di assistenza materiale si riferisce, invece, all'obbligo, in caso di necessità, di aiutarsi nel soddisfacimento delle esigenze economiche.

Gli obblighi nei confronti dei figli: dal matrimonio deriva per entrambi i coniugi il dovere di mantenere, istruire, educare e assistere moralmente i figli nel rispetto delle loro capacità, inclinazioni naturali e aspirazioni. 

Regime patrimoniale della famiglia (insieme delle norme che disciplinano i criteri in base ai quali sono distribuite tra i coniugi le sostanze acquisite durante il matrimonio). All'atto del matrimonio i coniugi possono optare per il regime della comunione dei beni oppure per  il regime della separazione dei beni. Nel caso in cui i coniugi non scelgano un regime diverso i loro rapporti patrimoniali saranno regolati dalla comunione legale, principio secondo il quale tutti i beni acquistati durante quel regime diventano comuni, a meno che non si tratti di beni personali. Scegliendo, invece, il regime della separazione dei beni i coniugi conservano la titolarità esclusiva degli averi acquistati durante il matrimonio. Ciò implica che un bene acquistato da uno solo dei coniugi sarà soltanto suo; anche in caso di comproprietà tra coniugi, ciascuno potrà cedere la propria quota senza il consenso dell'altro.

 

Il matrimonio civile viene celebrato dinanzi al Sindaco o a un suo delegato.

Requisiti

Pubblicazioni eseguite

Modalità

Il matrimonio civile viene celebrato dal Sindaco o da un suo delegato.

E' necessaria la presenza di due testimoni.

La cerimonia può essere celebrata, a scelta, nella sede municipale o in Villa de Brandis.

sala primo piano Villa de Brandis

Documenti necessari

Certificato di eseguite pubblicazioni

Ufficio competente

Ufficio dello Stato Civile 

Via Roma, 144 - 33048 SAN GIOVANNI AL NATISONE (UD)

piano terra

Indirizzo - e-mail - recapiti telefonici e fax

Indirizzo: Via Roma 144 – 33048 San Giovanni al Natisone (UD) - piano terra
E-mail: anagrafe@comune.sangiovannialnatisone.ud.it
Numero di telefono: 0432 939541 - Numero di Fax: 0432 939543

Orario

DAL 06/02/2017 l'ufficio avrà il seguente orario:

lunedì dalle 10.00 alle 12.30  e dalle 15.00 alle 18.00;

dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.30;

sabato CHIUSO. 

Responsabile del procedimento

Dott.ssa Sabrina Renier, Agnolin Nicoletta, Canciani Francesca, in qualità di Ufficiali di Stato Civile delegati

Competenze

Rilascio informazioni 

Tempi di rilascio

La data di celebrazione del matrimonio civile viene concordata con l'ufficiale dello stato civile e comunque, il matrimonio deve essere celebrato entro 180 giorni dalle eseguite pubblicazioni.

Costi

Per celebrazione del matrimonio nella sede municipale: nessun costo.

Per celebrazione del matrimonio in Villa de Brandis:

  • per l’esclusiva celebrazione del rito civile del matrimonio, con almeno uno dei due sposi residente nel Comune di San Giovanni al Natisone: nessun costo
  • per la celebrazione del rito civile del matrimonio, con almeno uno dei due sposi residente nel Comune di San Giovanni al Natisone, e l’utilizzo delle sale di Villa de Brandis, del parco, del cortile e/o del giardino per la realizzazione del rinfresco nuziale: € 120,00
  • per l’esclusiva celebrazione del rito civile del matrimonio tra non residenti nel Comune di San Giovanni al Natisone e/o l’utilizzo delle sale per attività relative ed attinenti ai matrimoni, diverse da rinfreschi o banchetti nuziali (come ad es. riprese fotografiche, riprese cinematografiche, ecc.): € 100,00
  • per la celebrazione del rito civile del matrimonio tra non residenti nel Comune di San Giovanni al Natisone e l’utilizzo delle sale di Villa de Brandis, del parco, del cortile e/o del giardino per la realizzazione del rinfresco nuziale: € 400,00

Data revisione - Scadenza

Ultima revisione: ottobre 2019
Scadenza: nessuna