Procedimenti AREA AMMINISTRATIVA

Titolare posizione organizzativa: Braida dott.ssa Elena

Cittadinanza italiana: acquisto

   

Normativa di riferimento

Legge 5 febbraio 1992, n. 91

Legge 13 giugno 1912, n. 555

D.P.R. 3 novembre  2000, N. 396

Circolare del Ministero dell'Interno N. K.28.1 dell'8 aprile 1991

Descrizione

La cittadinanza italiana è la condizione della persona fisica alla quale l'ordinamento giuridico dell'Italia riconosce la pienezza dei diritti civili e politici. I criteri con riferimento ai quali una persona è qualificata cittadina italiana, sono:

  • principalmente la nascita da padre o madre cittadini (principio dello jus sanguinis),
  • la nascita sul territorio dello Stato (principio dello jus soli) solo in casi limitati ed ha pertanto, nel nostro ordinamento, una funzione residuale.

A determinate condizioni il cittadino straniero può acquistare la cittadinanza italiana.

 

Requisiti

Il cittadino straniero può acquisire la cittadinanza italiana, principalmente:

  • su domanda, per residenza ininterrotta in Italia per 10 anni (4 per i cittadini UE, 5 per i rifugiati e gli apolidi)
  • su domanda, per matrimonio con cittadino italiano, dopo 2 anni di residenza legale in Italia o 3 anni in caso di residenza all'estero, sempre che non vi sia stato scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili del matrimonio e non sussista separazione legale al momento dell'adozione del dereto di consessione. I termini di tempo sono ridotti della metà se i coniugi abbiano figli, anche adottivi.
  • su dichiarazione di volontà all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza del neodiciottenne cittadino straniero nato in Italia, che abbia avuto la residenza legale, ininterrotta,  fino al diciottesimo anno di età in Italia.  La dichiarazione dovrà essere effettuata entro il diciannovesimo anno di età. Gli ufficiali di stato civile hanno l'obbligo di comunicare al futuro diciottenne straniero nato in Italia di tale possibilità, nei 6 mesi precedenti al compimento della maggiore età. In mancanza di un'adeguata informazione, come prescritta dalla legge, il diritto di elezione della cittadinanza può essere esercitato anche oltre tale limite. Si considera legalmente residente nel territorio dello Stato chi vi risiede avendo soddisfatto le condizioni e gli adempimenti previsti dalle norme in materia di ingresso e di soggiorno degli stranieri in Italia e da quelle in materia di iscrizione anagrafica. La persona interessata dev'essere pertanto in possesso di regolare titolo di soggiorno ed essere iscritta nell'anagrafe del Comune di residenza.

Modalità

Le istanze per concessione a seguito di matrimonio o naturalizzazione (per residenza) vanno presentate rispettivamente alla Prefettura e al Ministero dell'Interno, tramite procedura telematica.

Per ogni informazione sui procedimenti, i termini e la documentazione necessaria è possibile consultare il sito della Prefettura di Udine o la sezione cittadinanza del sito del Ministero dell'Interno, da cui si può inviare la domanda o consultare lo stato della pratica. 

La domanda può  essere inviata autonomamente o con l'assistenza di un operatore specializzato (associazioni o patronati).

 

Le dichiarazioni di volontà dei neodiciottenni cittadini stranieri nati in Italia sono rese all'ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza.

Documenti necessari

ACQUISTO PER MATRIMONIO O RESIDENZA

I documenti da trasmettere, in formato elettronico, in allegato alla domanda telematica di cittadinanza sono i seguenti:

  1. estratto dell'atto di nascita, completo di tutte le generalità, tradotto e debitamente legalizzato;
  2. certificato penale del Paese di origine e degli eventuali Paesi terzi di residenza, debitamente tradotti e legalizzati. Il certificato penale ha validità 6 mesi dalla data di emissione; 
  3. documento d'identità rilasciato dal Paese di provenienza;
  4. ricevuta di versamento di € 250,00, da versare sul c/c n. 809020, intestato a Ministero Interno D.L.C.I - Cittadinanza - con causale: CITTADINANZA - CONTRIBUTO DI CUI ALL'ART. 1 C. 12 L. 94/2009;
  5. copia del titolo di soggiorno (permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari o attestazione di soggiorno rilasciata dal Comune per i cittadini UE);
  6. marca da bollo da € 16,00 i cui estremi devono essere riportati sul modello compilato on-line. La marca deve comunque essere conservata fino alla successiva convocazione in Prefettura;
  7. attestazione di conoscenza della lingua italiana livello B1 del QCER, tramite uno dei seguenti documenti: 
  • autocertificazione del possesso del titolo di studio rilasciato da un Istituto di istruzione pubblico in Italia o all'estero, riconosciuto dal MIUR o dal MAE;
  • copia autenticata del titolo di studio rilasciato da un istituto di istruzione paritario in Italia o all'estero, riconosciuto dal MIUR o dal MAE;
  • copia autenticata della certificazione attestante il livello B1 di conoscenza della lingua italiana, rilasciata da uno degli Enti certificatori riconosciuti (Università per stranieri di Perugia, Università per stranieri di Siena, niversità di Roma Tre e Società Dante Alighieri);
  • estremi di sottoscrizione dell'accordo di integrazione di cui all'art. 4-bis del D. Lgs.n. 286/1998 e al D.P.R. n. 179/2011;
  • copia del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, in corso di validità.

Per maggiori e più dettagliate informazioni si rimanda al sito della Prefettura di Udine o alla sezione cittadinanza del Ministero dell'Interno.

 

ACQUISTO PER STRANIERI NEODICIOTTENNI NATI IN ITALIA

Per agevolare il compito dell'Ufficiale dello Stato Civile nella verifica delle condizioni che danno titolo all'acquisto della cittadinanza italiana del neodiciottenne straniero nato in Italia, il medesimo può produrre copia di tutti i permessi di soggiorno dalla nascita (iscrizione sul permesso di soggiorno di un genitore) e fino al compimento dei 18 anni.

Modulistica

Per la registrazione, la compilazione e l'invio online dell'istanza di cittadinanza (per matrimonio o residenza) si rimanda al sito del Ministero dell'Interno - Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione.

 

Ufficio competente

Ufficio dello Stato Civile 

Via Roma, 144 - 33048 SAN GIOVANNI AL NATISONE (UD)

piano terra

Indirizzo - e-mail - recapiti telefonici e fax

Indirizzo: Via Roma 144 – 33048 San Giovanni al Natisone (UD) - piano terra
E-mail: anagrafe@comune.sangiovannialnatisone.ud.it
Numeri di telefono: 0432 939541 e 0432 939542- Numero di Fax: 0432 939526

Orario

lunedì dalle 10.00 alle 12.30  e dalle 15.00 alle 18.00;

dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.30;

sabato CHIUSO. 

Responsabile del procedimento

Agnolin Nicoletta, Canciani Francesca, in qualità di Ufficiali di Stato Civile delegati

Competenze

Rilascio informazioni 

Tempi di rilascio

CITTADINANZA PER MATRIMONIO O RESIDENZA

I decreti di concessione o conferimento della cittadinanza italiana per matrimonio o residenza vengono notificati all'interessato dalla Prefettura.

Una volta notificato il Decreto, il cittadino straniero ha 6 mesi di tempo per prestare il giuramento davanti al Sindaco o ad altro Ufficiale di Stato Civile delegato. Gli interessati dovranno prendere contatti con l'Ufficio dello Stato Civile per la prenotazione del giuramento, previa verifica della completezza della documentazione di stato civile (in particolare le generalità contenute nell'atto di nascita), e l'accertamento della convivenza con chi acquista la cittadinanza italiana, degli eventuali figli minori, i quali, acquisteranno, a loro volta la cittadinanza italiana , assieme al genitore.

L'acquisto della cittadinanza italiana avviene il giorno successivo alla prestazione del giuramento.

 

CITTADINANZA DEL NEODICIOTTENNE STRANIERO NATO IN ITALIA

Gli interessati dovranno prendere contatti con l'Ufficio dello Stato Civile, che valuterà la documentazione posseduta ed effettuerà alcune verifiche sulla residenza legale del richiedente. Brevi interruzioni della residenza anagrafica e/o del permesso di soggiorno sono tollerate qualora si dimostri che il cittadino era comunque residente nello Stato  (ad esempio con la prova delle vaccinazioni o della frequentazione scolastica).

Il procedimento sarà concluso entro 180 giorni dalla presentazione dell'istanza e della relativa documentazione.

 

Costi

Non ci sono diritti comunali.

Eslcusivamente per i procedimenti di acquisto o per l'elezione, nel caso di neodiciottenni, è necessario produrre prova dell'avvenuto versamento di € 250,00  da effettuarsi sul c/c n. 809020, intestato a Ministero Interno D.L.C.I - Cittadinanza - con causale: CITTADINANZA - CONTRIBUTO DI CUI ALL'ART. 1 C. 12 L. 94/2009.

Data revisione - Scadenza

Ultima revisione: 24 aprile 2020
Scadenza: nessuna